Bigindicator

E-lite Studiogallery

Venue  |  Exhibitions
20130110183811-579609_271325696322236_998026680_n
E-lite Studiogallery
Corte S.Blasio 1c
73100 Lecce
Italy
Venue Type: Gallery
QUICK FACTS
Open hours
Mon-Sat 9-8
Phone
393.87.63.086
DESCRIPTION

E – Lite studiogallery, l’open space situato in una suggestiva corte del centro storico della città (a pochi passi dalla centralissima piazza Sant’Oronzo e alle spalle del Cinema Massimo), si propone di diventare una fucina di creatività, attraverso una programmazione che guarderà a tutti i linguaggi dell’arte contemporanea, compreso il video, grazie anche a un progetto allestitivo accuratamente studiato. E – Lite studiogallery intende proporsi tra i luoghi di ricerca e promozione permanente dell’arte contemporanea nell’area meridionale.

E – Lite studiogallery: lo spazio espositivo e la sua mission

Così come sostiene la storica e critica d’arte contemporanea Marina Pizzarelli, curatrice della mostra d’apertura, nel suo contributo pubblicato sul catalogo edito per l’occasione, E – Lite studiogallery sarà «Un punto di luce […], con tutti i suoi significati simbolici e metaforici, come indica il nome della galleria […] in un gergo tecnologico contemporaneo icastico ed abbreviato come si addice ad un luogo “giovane” e proiettato nel futuro (E come electronic, lite come light = E-lite)».

La mostra inaugurale – giovedì 19 aprile 2012 ore 19,30 – è la prima tappa di una serie di appuntamenti dedicati all’universo della “arte contemporanea”.

OUVERTURE duemiladodici: la mostra inaugurale

Per l’esposizione collettiva inaugurale saranno proposte le opere di quattro artisti contemporanei operanti nell’ambito della pittura. Tre artisti dell’area salentina – Carlo Cofano, Massimo Quarta e Valentino Marra –, già compagni d’accademia, e Lucio Diodati, artista abruzzese di nascita e giramondo per vocazione. Accomunati dall’interesse per lo stesso linguaggio – la pittura, appunto – i quattro artisti proposti nella mostra d’apertura operano attraverso espressioni e attenzioni differenti. Al fine di poter approfondire con attenzione la ricerca dei singoli artisti, la curatrice della mostra, i promotori del progetto hanno deciso di proporre circa sette opere ciascuno, in modo da permettere allo spettatore di poter avere un’ampia panoramica della ricerca di ogni artista.

ArtSlant has shutdown. The website is currently running in a view-only mode to allow archiving of the content.

The website will be permanently closed shortly, so please retrieve any content you wish to save.